Lesioni muscolari – Classificazione e terminologia


Nel mondo dello sport e delle palestre, quando si incorre in un infortunio muscolare, spesso si tende a fare confusione nella terminologia descrittiva della lesione: differenti tipi di lesione, infatti, danno sensazioni dolorifiche differenti.

Proviamo a fare un po’ di chiarezza circa quello che può succedere quando il nostro muscolo subisce un infortunio. Prima di tutto si possono distinguere lesioni muscolari dirette e indirette: quelle dirette sono imputabili principalmente a traumi esterni contusivi o lesivi; quelle indirette sono relative a movimenti atletici o troppo intensi o fuori range articolare tollerabile dal sistema muscolo-scheletrico.

In particolare, nelle lesioni indirette, il danno strutturale della fibra muscolare può essere causato:

  • più raramente, da una singola contrazione muscolare come dall’effetto cumulativo di una serie di contrazioni (Armstrong e coll., 1991b).
  • più spesso, da una contrazione di tipo eccentrico (Armstrong, 1991b, Garret, 1990) con particolare frequenza delle lesioni a carico di fibre a contrazione rapida (FT), probabilmente a causa della loro maggiore capacità contrattile (Garret e coll., 1984; Fridén e Lieber, 1992).

Il primo passo per un trattamento mirato ed efficace è il preciso riconoscimento di una diagnosi corretta.

Diversi studi hanno più e più volte sottolineato l’alta probabilità di recidive in seguito ad un primo episodio lesivo, riportando addirittura tassi fino al 30,6% di avvenimento di un secondo episodio di infortunio all’interno dello stesso muscolo.
Una delle cause plausibili di recidiva, che solitamente è peggiore del primo episodio, è il ritorno prematuro all’attività dovuto ad una diagnosi inaccurata. Il processo di guarigione muscolare è un processo la cui durata dipende fortemente dal tipo di lesione: occorre rispettare la riparazione tissutale in ogni sua fase.
Il tessuto connettivo cicatriziale che si viene a creare poco dopo la lesione è il punto più debole e vulnerabile del muscolo infortunato.La cicatrice maturando diventa ancora più rigida e, ovviamente, perde la capacità contrattile.

Di seguito riporto una classificazione delle diverse tipologie di lesione muscolare

<a href="http://unconventionalfit straight from the source.com/wp-content/uploads/2015/12/image.jpeg”>Lesioni muscolari-UnconventionalFit
Nella seconda parte di questo primo approccio alla classificazione delle lesioni, prenderò in considerazione ogni lesione e ne offrirò una breve descrizione.

+ There are no comments

Add yours